giovedì 5 febbraio 2009

Pensieri ad alta voce

Oggi ho voglia di pensare ad alta voce; qualche volta è bello far sapere i propri pensieri agli amici ed io considero i lettori del mio blog, come tali.
Ebbene, in questi giorni ho dovuto prendere una decisione importante: scegliere le priorità per il mio lavoro a breve e medio termine. In altre parole, ho dovuto scegliere se portare avanti per primo il mio nuovo C.D. oppure il mio nuovo libro.
Ho scelto per il C.D. perchè ho voglia di far sentire le cose nuove della mia musica, con la speranza di aver fatto qualcosa di buono. In realtà a me piacciono e sicuramente le ho fatte come sempre in assoluta libertà e credo che questa sia la cosa più importante per un artista. Purtroppo tutto ciò non è facile quando ci sono di mezzo le case discografiche, i produttori, i manager  e tutti gli altri personaggi che in qualche modo sono sempre pronti a "consigliarti" se non addirittura a "spingerti" verso certe soluzioni che magari tu non condividi al 100%.
Nel mio caso invece, fortunatamente o no, essendo Autore, Arrangiatore, Esecutore,  Produttore, Discografico, Ufficio Stampa e Manager di me stesso :-), non ho nessuno di quei problemi. Ciò che faccio è frutto solo delle mie scelte, nel bene e nel male, ma sicuramente con una libertà assoluta che non baratterei con nessun'altra opzione.
Sbagliano però coloro che pensano che io sia solo, nelle mie scelte e quindi possa cadere in una sorta di "narcisismo artistico": ho accanto alcune persone per me insostituibili che mi hanno sempre aiutato e consigliato in modo assolutamente onesto e sincero: sono mia moglie Patrizia e il mio fido braccio destro Maurizio. Persone delle quali mi fido ciecamente e che desidero ringraziare proprio in questo blog.
Per quanto riguarda invece il nuovo libro, spero proprio di riuscire a terminarlo entro la fine dell'estate per poterlo dare alle stampe prevedendo l'uscita per il prossimo Natale.
Anche in questo caso, sono fortunatamente libero di scrivere ciò che voglio e che ritengo giusto dal punto di vista didattico, visto che faccio questo lavoro da ca. 40 anni e credo di aver acquisito una certa esperienza in questo campo :-)
In realtà non vedo l'ora di terminarlo per osservare le reazioni che alcuni addetti "ai lavori" potranno avere, di fronte alla cose che ho scritto su questa strana materia che si chiama "Armonia": sarà verametne una favola... anzi..... La Favola Della Moderna Armonia....
A presto

4 commenti:

Elisabetta ha detto...

Ciao

Elisabetta ha detto...

Caro Walter, per me è sempre interessante leggere il tuo blog, perchè i tuoi pensieri mi fanno sempre riflettere.
Sono contenta per il tuo nuovo disco e mi fa piacere sapere che il tuo libro uscirà a Natale. Per me i libri e naturalmente i dischi, sono in cima alla lista dei regali da fare e ricevere a Natale.
Comunque, come ho detto più volte l'aria del laboratorio non è solo musicale....
Con affetto a tutti voi del L.M.W.S. da una che alza sempre le antenne per captare quanto di buono c'è nell'aria....

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good