giovedì 24 gennaio 2008

Musica e Inquinamento terrestre

Qualche giorno fa ho letto su Repubblica un interessantissimo articolo a proposito di Carlo D’Inghilterra e del suo esperimento di comunicazione. Premetto che Carlo, mi sta simpatico perché siamo accomunati dalla data di nascita (14 novembre 1948, mi io non sono Principe, casomai al massimo “Generale”). Dunque in breve, Carlo avrebbe dovuto partecipare ad un evento / incontro negli Emirati Arabi. In realtà questa partecipazione è stata organizzata con il suo Ologramma: quindi lui era a Londra, ma partecipava a tutti gli effetti anche “fisicamente” alla riunione che si stava tenendo a 3000 km di distanza. Ma la cosa più interessante è derivata dal fatto che è stato calcolato un risparmio dell’inquinamento che un viaggio del genere, avrebbe normalmente prodotto: basta pensare infatti, all’aereo ufficiale, agli aerei di scorta, le macchine presidenziali all’aeroporto ecc. ecc. Risparmio che potrebbe avvicinarsi a qualche decina di tonnellate di Co2.
Ebbene, il giornalista encomiava questa scelta, e sottolineava il fatto che un 3 % dell’inquinamento prodotto dai viaggi sarebbe da imputare agli spostamenti dei politici e dei manager delle grandi aziende. Dopodiché lodava il fatto che molti professionisti e manager, stanno iniziando ad usare le videoconferenze in particolar modo con l’utilizzo di Skype! Ebbene, sono orgoglioso di sapere che ogni volta che tengo una lezione on line, contribuisco al contenimento dei gas serra, evitando lo spostamento fisico dell’allievo. E pensare che noi abbiamo iniziato ben 3 anni fa!! Naturalmente appena sarà possibile cercheremo di essere i primi anche nell’utilizzo della versione “ologramma”.
Consiglio ai non esperti di approfondire la conoscenza di questa tecnologia, cercando in rete ed in particolar modo su www.wikipedia.it

Let’s Save The Earth.

A questo punto, ecco il brano ed il video che vi propongo oggi.
Eric Clapton e Stevie Winwood insieme: Clapton non ha ovviamente bisogno di presentazione, mentre Steve Winwood, è uno dei musicisti che ho apprezzato di più da quando ho iniziato a suonare il Rock.
Tastierista, Organista e Pianista con una black – voice, incredibile, suona e canta così fino da quando aveva 16 anni e già faceva parte del famoso gruppo rock Spencer Davies Group.
In questo video, da notare il fantastico organo hammond C.3 con l’immancabile amplificatore Leslie accanto (quella specie di parallelepipedo altro, di legno alla sua sinistra).

subito dopo ascoltatevi il fantastico Gimme Some Loving (il brano più famoso di Stevie Winwood) con tanto di solo di hammond.

5 commenti:

Niki ha detto...

...che fossi avanti una spanna rispetto agli altri...s'era già capito!!!
Incredibile questa storia degli ologrammi....roba da Guerre Stellari e Principessa Leila...approfondirò di sicuro...

Riguardo al fatto cella nobiltà...se mi chiedessero chi dei due è Principe, non risponderei Carlo...mio caro Generale!!! Lodevole però la sua iniziativa...speriamo che il buonsenso e la ecotecnologia possano presto prendere il sopravvento...Let’s Save The Earth.

ora vado ad ascoltarmi Clapton!!!

giulia ha detto...

:-o

altro che video didattico! invidio i musicisti che hanno potuto vedere e vivere l'evoluzione della nostra musica e che hanno "toccato con mano" gli strumenti che si sono succeduti via via!

riguardo al resto, come dicevamo l'altro giorno, era ora che diventasse "di moda" qualcosa di utile e positivo.

Paolo ha detto...

Walter se ti ologrammi a casa mia..mi farebbe un po paura la cosa...eheh
Perdonatemi la battuta..
Comunque è una bella idea quella del principe Carlo...
Vi ricordate qualche anno fa c'era un cartone animato..in cui le protagoniste erano una band di ragazze...le Ologram...

Niki ha detto...

Ma certo!!!
La protagonista si chiamava Jam!!! Tutta rosa shocking e psichedelica!!
...forte, simpatico ricordo!
..a me viene in mente però anche l'ologramma argentato che sigillava le videocassette della Buoena Vista Home video!!
...sorry, un pò OT!

Alessandro ha detto...

Questa trovata di Carlo è già stata sperimentata da Al Gore, pioniere della salvaguardia dell'ambiente. L'ologramma dimostra che, volendo, tutti noi possiamo fare qualcosa per rispettare l'ambiente. Perchè farlo? Nel suo film "Una scomoda verità", Al Gore utilizza studi scientifici affidabili per dimostrare che il "surriscaldamento globale" (che nonostante il nome, potrebbe portare ad una nuova era glaciale nel giro di pochissimi decenni) esiste e che può ancora essere combattuto.
Noi non ci rendiamo conto della potenza delle masse: se riuscissimo tutti a remare nella stessa direzione, saremmo invincibili! Immaginate di fare una colletta in cui tutti gli italiani donano un euro a favore di qualcosa (possibilmente nel mio conto corrente... ;-)). Il risultato sarebbe un totale di 56 milioni di euro... Non male vero? Eppure lo forzo individuale sarebbe ridottissimo! Quindi possiamo tutti fare un piccolo sforzo, per esempio abbassando di 1 grado il riscaldamento, riciclando i rifiuti, utilizzando lampade a basso consumo, riducendo l'uso dell'auto, etc.... Sono piccoli sforzi che, sommati su tutta la popolazione mondiale, darebbero enormi risultati. La Terra, vista da lontano, è come un piccolissima zattera persa nell'Universo. Se la roviniamo, affonderemo inesorabilmente.
Quindi "Let's save the Earth"!
Buona musica a tutti e grazie a Walter per avere toccato questo argomento.
Alessandro Gherardi