sabato 12 febbraio 2011

Pensieri ad alta voce

Oggi ho pensato: "dovrei scrivere qualcosa per aggiornare il mio blog e la mia pagina su FB, ma non so cosa scrivere"... e poi ho realizzato che, le opportunità che ci mette a disposizione la Rete, sono fantastiche: poter scrivere e comunicare o meglio far arrivare i propri pensieri a coloro che ti seguono, è una occasione fantastica: ebbene, oggi non voglio scrivere cose importanti, e nemmeno voglio fare pubblicità alla mia musica: desidero solo stare in contatto con voi, e pensare ad alta voce....

"quante cose sono successe questa settimana.... tante, e come sempre alcune belle e altre brutte, anzi bruttissime..... il dramma della comunicazione totale è che ti mette al corrente di tutto quello che succede nel mondo e tu... certe volte ti senti inerme. Si, voglio dire che in certi momenti vorresti partire per andare ad aiutare coloro che hanno subito una ingiustizia, e poi subito dopo leggi qualcos'altro che ti fa talmente incazzare che vorresti partire per far si che le cose possano cambiare e poi... ti guardi allo specchio e ti vedi come sei, ovvero un semplice Don Chischiotte che rischierebbe di combattere contro i mulini a vento (tanti) di questa strana società e allora.... ti fermi e.... ti limiti a fare il tuo lavoro di musicista: piccola cosa rispetto ai problemi del mondo, ma meglio essere coerenti e fare bene il proprio lavoro che imbattersi in qualcosa di più grande...
questa sera sarò a cena con gli Antenati: che bello!!! I miei grandi amici musicisti che dopo 32 anni ho ritrovato e con i quali ancora oggi riesco a passare dei momenti fantastici, parlando di musica e di vita.
E pensare che per tantissimi anni non ci siamo più visti ne incontrati e poi.... come per miracolo, una sera è successo ciò che non era successo per 32 anni: ci siamo rivisti, siamo stati insieme, abbiamo riso e cazzeggiato come ai vecchi tempi ed era come se fossero passati 32 giorni: la musica, la nostra grande unica passione, aveva azzerato quel tempo immenso e in un attimo eravamo di nuovo noi, e solo n oi: GLI ANTENATI
ANTENATI REUNION
...e questo è ciò che succedeva quando gli Antenati suonavano live
ANTENATI LIVE

1 commento:

Lorena ha detto...

ciao walter ho letto ciò che hai scritto e condivido pienamente .....
purtroppo penso che ciascuno di noi vorrebbe fare qualcosa ....per cambiare..in..meglio ..ma ci ritroviamo ...soli...e per non pensarci rincorriamo i nostri ideali,ci rifugiamo nel lavoro nella famiglia in tutte quelle cose a noi care..nell'amicizia,quel bene così prezioso che aiuta a far scivolare la vita,dolcemente,....la musica fondamentale per il cuore e l'anima....che unisce tutti....meravigliosamente.!!.Questo non è poco....continuiamo a VIVERE allora con la speranza che OGNUNO svolga il SUO lavoro!!!!!!